Aiuto alla persona

Auser Toscana. Aperti per ferie “Il nostro impegno non va in vacanza”

di Simonetta Bessi  - Presidente Auser Toscana 

230601 Articolo BessiNei mesi scorsi la nostra Associazione ha svolto un impegno importante sia per gli adempimenti per l’iscrizione al Runts, con l’ approvazione dei nuovi statuti e i bilanci contabili riclassificati, ma soprattutto si sono avute le assemblee sui documenti della Conferenza di Organizzazione che si è conclusa a livello nazionale il 25 e 26 maggio, a Roma. Nella conferenza sono stati approvati il documento conclusivo e le delibere, che saranno i riferimenti per le scelte politiche e organizzative dei prossimi anni. Vi è stato anche l’atto del nuovo Statuto della Rete Ets Nazionale che indica la necessaria crescita culturale per affrontare una fase complessa sul versante economico, sociale e democratico. Lo scenario che si presenta nel futuro è irto di tante incertezze, come Auser dovremo stare dentro le nuove regole e cogliere al meglio le opportunità della riforma del terzo settore. Certo non sarà facile ma dovremo procedere con un modello organizzativo articolato, partendo da valorizzare le tantissime iniziative promosse nelle comunità dalle nostre associazioni affiliate di volontariato e di promozione sociale. Allo stesso tempo dovremo avere un ruolo nuovo nel fare progettazione costruendo alleanze e reti sociali per collaborare alla pari con le pubbliche amministrazioni attraverso la co-programmazione e co-progettazione. Quindi dovremo avere una nostra visione per affermare un idea di società dove ha valore il benessere e la dignità di ogni persona. Quindi per queste ragioni più esteso ed efficiente sarà l’intervento pubblico e il welfare universalistico e maggiore sarà la forza del nostro intervento solidaristico e sussidiario che opera per il bene comune. Fra l’altro in Toscana, in questi giorni, la Regione, l’Anci, il Forum Toscano Terzo Settore, il Cesvot, hanno presentato “il Sussidiario” dell’amministrazione condivisa che sono le linee guida per un nuovo rapporto di confronto da instaurare fra Enti del terzo Settore e pubblica amministrazione, in riferimento al Codice del Terzo Settore e alla legge Regionale 65. In questa estate bollente, Auser ha aperto la campagna “Aperti per ferie”, devo ringraziare i volontari e le volontarie che sono impegnati ad accompagnare i soci Auser nelle Vacanze Insieme al mare e in montagna, ma anche per le iniziative di socialità e di vicinanza alle persone fragili e sole, che per superare le ore più calde della giornata vengono portati in luoghi più freschi e accoglienti. Dopo il periodo feriale, con il mese di settembre ci attende un periodo molto impegnativo di riorganizzazione della nostra associazione sia sugli aspetti delle attività da realizzare in attuazione dell’accordo di collaborazione con la Regione Toscana. Comunque, dovremo sempre avere presente i valori che devono essere al centro della nostra azione, in primo luogo la Costituzione deve essere difesa da troppo facili dimenticanze sulla sua natura antifascista e sui valori di accoglienza e solidarietà che ne sono alla base. Anche per questo abbiamo dato vita al Progetto denominato “Memoria e cittadinanza attiva”, avviato con la visita a Sant’Anna di Stazzema e che vedrà altri sviluppi in autunno. Anche per questa ragione siano contrari al disposto Presidenzialismo e Autonomia differenziata che afferma un modello democratico regressivo e divide il Paese. La nostra attenzione dovrà essere rivolta alla ricostruzione dell’unità fra generazioni per garantire a giovani e meno giovani una esistenza che corrisponda alle loro aspirazioni. L’altro aspetto sarà rendere sempre più protagonisti i nostri soci e i nostri volontari aprendoci sempre di più alle nuove generazioni. 

Archivio AUSER Toscana

Links utili

Links utili